Paura di morire, scardinarla con la Terapia Breve - LO STUDIO DELLO PSICOLOGO

Paura di morire, scardinarla con la Terapia Breve

La paura di morire è una condizione che sovente si associa agli attacchi di panico e all’ansia. Molte persone hanno paura di morire, ma questo non significa che questa paura scivoli nel patologico. In molte culture esiste la paura di morire, paura assente nei bambini, che sono inconsapevoli fino alla pre-adolescenza, ma che si manifesta gradatamente man mano che l’individuo diventa adulto. Ma quando la paura di morire diventa una fobia? Quando si deve correre ai ripari? Quando questa sensazione arriva a condizionare la tua vita fino al punto da non poter più svolgere le normali attività che prima svolgevi.

Paura di morire, ansia e attacchi di panico

La paura di morire spesso si associa all’ansia, anche senza arrivare agli attacchi di panico. Solo in Italia 1 persona su 10 dichiara di aver sofferto di un disturbo d’ansia nel corso della sua vita. L’ansia si manifesta in varie forme, te lo spiego in questo articolo. Tempo fa ho aiutato una paziente a liberarsi da questa condizione. La donna soffriva d’ansia da circa 6 mesi e il disturbo peggiorava di giorno in giorno. La donna mi aveva raccontato che aveva una forte paura di morire (la sua era una certezza più che una paura) di una malattia incurabile. Tutto era cominciato in seguito alla rottura di una relazione che durava da circa tre anni. All’inizio la cosa non sembrava avere un peso importante, ma col passare dei giorni la paziente aveva iniziato a manifestare all’improvviso dei sintomi molto chiari, tra cui la paura di morire. Da quel giorno la sua vita non era stata più la stessa, inutile dire che la paura di morire stava condizionando profondamente tutta la sua vita. In questi casi, quando una visita dal medico si rende necessaria, la cosa più probabile è che questi prescriva degli ansiolitici. Ora, non è che i farmaci non siano efficaci, però questi vanno a eliminare i sintomi, non risolvono il problema. Con la Terapia Breve la risoluzione di questa condizione ha elevate possibilità di successo in meno di 10 sedute. Con la paziente di questo caso ne sono bastate 6 dato che l’intervento è stato tempestivo. Prima si interviene, maggiori sono le possibilità di successo, quindi se soffri di ansia e paura di morire non perdere tempo e chiedi aiuto a uno psicoterapeuta.

La paura di morire si può combattere

La paura di morire è una paura irrazionale e incontrollata. Può essere una paura di morire generica, come quella per diverse patologie, oppure specifica, quindi una patologia particolare, come un attacco cardiaco. Come ti ho già spiegato, questa paura porta a mettere in atto comportamenti che limitano profondamente il normale svolgimento della vita quotidiana. Le soluzioni che vengono messe in atto dalla persona affetta da questa condizione, quindi, non sono efficaci. Al contrario, alla lunga queste manifestazioni diventano un vero e proprio disturbo.

Cosa può fare la Terapia Breve centrata sulla Soluzione

La Terapia Breve è molto efficace nella soluzione di questo problema, ma molte persone continuano a preferire l’utilizzo di psicofarmaci. Non sono contrario al loro utilizzo, né tanto meno faccio la guerra alla prescrizione della pillola. Ci sono casi in cui l’utilizzo degli psicofarmaci si rende necessario, come per esempio quando il disturbo diventa talmente invalidante da impedirti perfino di andare a lavorare. Ma non amo nemmeno il loro utilizzo se non sono strettamente necessari. Non sono una vera soluzione. La Terapia breve scardina la percezione alla base della paura di morire, diciamo in parole più semplici che agisce dal profondo, quindi rimuove ciò che genera il problema, non ne nasconde semplicemente il sintomo.

Il quaderno come strumento per liberarsi dalla paura di morire

Una strategia che viene usata nella terapia breve è quella del quaderno. Si prende un quaderno e per un paio di settimane, al mattino, si scrive quali sono le paure di morire: un attacco di cuore, una malattia invincibile, un incidente in auto, insomma, tutto quello che spaventa… A morte!

Alla sera si deve riprendere in mano il quaderno e si mette una spunta a tutte le paure che si sono realizzate durante la giornata. Difficilmente qualcuno metterà una spunta!

Superare la paura di morire

Superare una fobia è possibile, da soli però può essere molto difficile. Non si deve cedere alla convinzione “Tanto ce la posso fare” perché non è così. Un aiuto, quanto più tempestivo possibile, è la migliore strada. Dentro di te hai già le risorse che ti servono, hai solo bisogno di prenderne coscienza.

Dr Flavio Cannistrà Psicologo, Psicoterapeuta Terapia Breve Terapia a Seduta Singola Ipnosi

 

Vuoi rimanere aggiornato su tecniche, strategie e informazioni di Terapia Breve? Oppure cerchi uno psicologo a Roma, Monterotondo o online? Compila il modulo qui sotto: compila la parte “Come posso aiutarti” se vuoi un appuntamento, o lasciala vuota per iscriverti alla mia newsletter.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.